Spark eRIDE

e-MTB a pedalata assistita: facciamo chiarezza

Quando si parla di pedalata assistita, si pensa a una classica bicicletta elettrica, utile a chi non vuole fare fatica, che permetta di raggiungere qualsiasi posto senza sforzi. 
In realtà non è così, esistono anche le Mountain Bike elettriche che richiedono comunque un po’ di sforzo, almeno in salita.
Sfatiamo il mito e facciamo chiarezza su cosa sia realmente una e-MTB.

Cosa si intende per e-MTB?

Le e-MTB sono Mountain Bike a pedalata assistita.

Tutte le Mountain Bike elettriche Scott rientrano nella definizione descritta dal Codice della Strada di “Bicicletta a Pedalata Assistita”, ovvero sono biciclette con motore elettrico ausiliario, la cui potenza massima è di 250W e che si disattiva automaticamente al superamento dei 25 km/h o se si smette di pedalare.

Per la gamma 2019, Scott ha presentato 4 diversi modelli di Mountain Bike elettriche:

  • Genius eRIDE,
  • Spark eRIDE,
  • Strike eRIDE,
  • Aspect eRIDE.

Esteticamente non differiscono da una classica MTB muscolare, se non per il pacchetto batteria integrato nel tubo obliquo. 

Rispetto a una ebike più adatta ai percorsi su strada, le e-MTB hanno una maggiore escursione delle sospensioni, montano ruote da 27,5″ o da 29″ e hanno pneumatici più grandi. 

Il costo di una e-MTB Scott parte da circa 2.800€, ma per i più esigenti si può arrivare anche ai 7.000€.

Come apprezzare la e-MTB?

La risposta è facile! Pedalando in montagna.

In salita e su terreni sconnessi e sterrati si sfrutta la vera potenzialità delle e-MTB. 

Le Mountain Bike elettriche Scott sono un vero e proprio mezzo adatto a chiunque voglia raggiungere le vette più alte, ma anche off-road, senza bisogno di duri allenamenti

Il mondo delle ebike non dimentica la fatica, ma aiuta nelle imprese impossibili.
Impostando il cambio su un rapporto agile, selezionando il livello di assistenza desiderato e tenendo una pedalata regolare, il motore si attiva, lo sforzo si riduce e la salita rimane uniforme. 
Al contrario, per le discese, la pedalata assistita non serve, quindi è bene spegnere l’assistenza e conservare la carica della batteria.

Va ricordato che, rispetto a una Mountain Bike muscolare, il baricentro è leggermente spostato, a causa della batteria integrata sul tubo, e quindi è un po’ meno maneggevole. 

SCOTT Spark eRIDE 930 – Tutte le caratteristiche

Per gli appassionati di Enduro, SCOTT ha predisposto quattro modelli diversi, performanti su diversi tipi di terreno: Genius eRIDE studiata per affrontare sia le salite che le discese più ripide, Strike eRIDE per chi vuole sicurezza su tutti i tipi di trail, Aspect eRIDE per chi cerca la sicurezza sui propri sentieri preferiti e Spark eRIDE per chi affronta tragitti lunghi e non vuole compromessi nelle discese. 
In questo articolo analizziamo uno dei modelli della gamma Spark eRIDE: la SCOTT Spark eRIDE 930.
Continua a leggere e scopri perché scegliere la Spark eRIDE 930.

Gamma SCOTT Spark eRIDE

Sono quattro le ebike che compongono la gamma Spark eRIDE di SCOTT: Spark eRIDE 910, Spark eRIDE 920, Spark eRIDE 930 e Contessa Spark eRIDE 710.

Performanti su trail sconnessi di montagna, sia in salita che in discesa, le ebike Spark eRIDE raggiungono una velocità massima di 25 km/h, mentre la batteria ha una capacità di 500WH e un’autonomia massima di 100 chilometri, se impostata la modalità ECO.

La gamma Spark eRIDE può montare indistintamente ruote da 27,5″ o 29″, senza bisogno di cambiare la forcella, ha un sistema di sospensione Twin Loc che rende più efficiente e maneggevole la eBike in qualsiasi situazione di guida, senza dimenticare la geometria rinnovata che garantisce una guida più sicura in salita.

La batteria della gamma Spark eRIDE è rimovibile e il display al manubrio è a colori e di dimensioni compatte. 

L’interruttore è ridisegnato su misura e-MTB per offrire la sensazione di essere simile a un selettore del cambio. 

SCOTT Spark eRIDE 930

Quelle appena elencate sono le caratteristiche comuni all’intera gamma Spark eRIDE.

Entrando più nel dettaglio, vediamo tutte le caratteristiche della SCOTT Spark eRIDE 930, il primo prezzo dell’intera gamma Spark eRIDE: il suo costo di listino, infatti, è di 3.999€.

Il cuore

Il motore elettrico Shimano da 250 Watt e 75 Newton/Metro di potenza, è alimentato da una batteria da 500 Watt perfettamente integrata nel telaio della Spark eRIDE 930. 

La componentistica

La Spark eRIDE 930 è accessoriata come prima fascia con forcella RockShox Recon RL da 130 mm di escursione, regolabile ad aria. 
Poiché si tratta di una eBike biammortizzata, il mono è X-Fusion Nude con 120 mm di escursione.

Il display sul manubrio permette di regolare l’assistenza del motore elettrico: è possibile scegliere tra ECO, per avere il 50% in più di assistenza, TRAIL per il 150% in più di assistenza o BOOST che, invece, offre il 300% in più di assistenza. Il display funge, inoltre, da computer di bordo e permette all’utente di avere sotto controllo chilometri orari, chilometri totali e parziali, stato della batteria e cadenza della pedalata. 
Il tutto è regolabile tramite due comodi pulsanti installati sul lato sinistro del manubrio.

Poco più in alto, sempre sul manubrio della Spark eRIDE 930, si trova la regolazione del sistema Twin Loc, il sistema brevettato da Scott che permette di avere tre bici in una:

  • La prima con forcelle a completa escursione,
  • La seconda adatta alle salite più impervie, grazie all’irrigidimento del mono posteriore,
  • La terza, con forcelle bloccate, per affrontare in tutta comodità i trasferimenti su strada.

Sul lato destro del manubrio, invece, si trovano il regolatore del reggisella telescopico e il comando del cambio. 

La Spark eRIDE 930, infine, monta un cambio SRAM NX a 11 velocità e una cassetta che va da un pignone di 11 a un pignone di 42 denti.

Vuoi vedere la presentazione della SCOTT Spark eRIDE 930? 

Scroll to top